Collaborazione tra intermediari assicurativi cd Retail o proponenti e Wholesale o collocatori

Informativa sulla collaborazione tra intermediari proponenti (Agenti o Broker) c.d. “Retail” e AEC Master Broker quale intermediario collocatore c.d. Wholesale Broker – Clausola Broker, decorrenza e copertura dei rischi, Informativa precontrattuale, FAQ ISVAP 8.2, Responsabilità solidale e intervento del fondo di garanzia dei Broker

In riferimento all’accordo di collaborazione tra intermediari, necessario per collocare rischi tramite AEC Master Broker Srl, riteniamo utile rammentare che i piazzamenti dei singoli contratti vengono effettuati mediante “Collaborazione tra intermediari proponenti” c.d. “Retail” e AEC Master Broker a sua volta operante in qualità di “wholesale” sulla base di specifici accordi di libera collaborazione con le singole compagnie, in coformità a quanto previsto dal Codice delle Assicurazioni private – C.a.P. Legge 205/06 – e dal regolamento ISVAP 5/06.

Tale rapporto contrattuale si caratterizza per le seguenti peculiarità:

1. La Clausola Broker, ove inserita, sarà a nome di AEC Master Broker, nella sua qualità di titolare dell’accordo di libera collaborazione con l’assicuratore;

2. Salvo specifica liberatoria concessa di volta in volta (nella singola polizza) dall’assicuratore, non può essere concessa la liberatoria incasso ex art. 118 del Codice delle Assicurazioni Private e 55 del Regolamento Isvap 5/06 al Broker Retail o intermediario proponente con la conseguenza che, sul Modello Unico (ex 7A e 7B) di informativa precontrattuale, il Broker Retail o l’intermediario proponente dovrà inserire il seguente avviso << il pagamento del premio non ha effetto liberatorio, ai sensi dell’art. 118 c.a.p. e 55 Reg. Isvap. La copertura è pertanto subordinata all’assolvimento degli obblighi  assunti dall’intermediario Retail o proponente nei confronti della AEC Master Broker che ha il rapporto con gli assicuratori, purché quest’ultima abbia ricevuto autorizzazione all’incasso dei premi ai sensi degli artt. 118 c.a.p. e 55 Reg. Isvap. 5/06 >>;

3. Nel “Modello Unico” di informativa precontrattuale (ex allegato 7B) l’intermediario “retail” o proponente deve rendere adeguata informativa al cliente in ordine alla circostanza che si rivolge al broker “wholesale”, in modo da assicurare, anche nell’ambito di tale collaborazione, il massimo rispetto dei principi posti dalla disciplina sull’intermediazione assicurativa in materia di informativa precontrattuale;

Per semplicità trascriviamo qui di seguito il punto 3.3 del Modello Unico (ex 7A e 7B) di informativa precontrattuale predisposto da AIBA con circolare 1251 del 26/08/2009 :

<< 3.3 Collaborazione con altro Broker (da inserire ove necessario)

(denominazione dell’intermediario retail) informa il cliente che l’intermediazione di questo contratto è effettuata in collaborazione con il  broker che segue:

Ragione Sociale   AEC Master Broker Srl – Lloyd’s Broker

Iscrizione RUI      B000082163

Data Iscriz.           26/10/2007

In questo caso il pagamento del premio non ha effetto liberatorio, ai sensi dell’art. 118 c.a.p. e 55 Reg. Isvap. La copertura è pertanto subordinata all’assolvimento degli obblighi assunti dall’intermediario (retail) proponente nei confronti del collega che ha il rapporto con gli assicuratori, purché quest’ultimo abbia ricevuto autorizzazione all’incasso dei premi ai sensi degli artt. 118 c.a.p. e 55 Reg. Isvap. >>

In mancanza della liberatoria concessa dagli Assicuratori di cui al punto 2 che precede, ai fini della decorrenza della garanzia (messa in copertura del rischio) nonché dell’effetto liberatorio ai sensi dell’art. 118 c.a.p. e 55 Reg. Isvap 5/06, il pagamento dei premi deve essere effettuato direttamente dal Cliente, o da parte dell’intermediario retail/proponente, a mezzo bonifico bancario sul c/c di AEC Master Broker S.r.l. coordinate IBAN: IT09D0200805170000010618917 presso UNICREDIT intestato ad AEC Master Broker S.r.l. specificando dettagliatamente nella CAUSALE le indicazioni fornite nella quotazione.

AEC Master Broker Srl, quale Broker grossista o collocatore, non applica costi aggiuntivi, né fatture di consulenza ai premi di polizza proposti dall’Assicuratore individuato per il collocamento del rischio.

L’intermediario retail o proponente che dovesse valutare, in via occasionale e per la particolare complessità della trattativa o della gestione del rapporto con il cliente/Assicurato, l’emissione di una fattura di consulenzadovrà evidenziarlo all’assicurando in modo esplicito, prima della conclusione del contratto, evitando di presentargli un importo complessivo da cui non risulti agevole l’evidenza dei singoli importi nonchè la relativa competenza e tassazione fiscale.

A nostro giudizio, l’eventuale fattura, non superiore al 20%, dovrebbe crescere in modo inversamente proporzionale all’importo del premio imponibile.

Infine riteniamo utile segnalare che :

· Il cd Decreto Crescita 2.0 (D. L. 179/2012 Art. 22 comma 11) prevede, in linea con quanto sancito dall’art 2055 C.C., la responsabilità solidale derivante dalla collaborazione tra intermediari (intermediario grossista o collocatore e intermediario retail o proponente) nei confronti degli Assicurati (clienti finali);

· Il Fondo di Garanzia per l’attività dei mediatori di assicurazione e riassicurazione, istituito presso la Consap, Via Yser 14, 00198 Roma, NON interviene a garanzia:

né del Broker Wholesale, in caso di mancato versamento del premio da parte dell’intermediario (Broker o Agente) Retail;

né dell’intermediario Retail o proponente nel caso in cui il Broker Wholesale ometta di versare il premio agli assicuratori;

al contrario, ove il fondo dovesse intervenire risarcendo il danno cagionato da un Broker (retail o wholesale) al cliente o all’impresa di assicurazione, lo stesso avrebbe l’obbligo di regresso nei confronti di tutti gli intermediari siano essi Agenti o Broker (retail o wholesale) in collaborazione dei quali dovesse essere stato proposto o collocato il contratto di assicurazione (quindi, a seconda di chi avesse omesso di effettuare il versamento, sia nei Vostri confronti che di AEC Master Broker Srl).

Al fine di sollevare quanto più possibile i nostri Corrispondenti dai rischi della responsabilità solidale per il mancato versamento del premio, AEC Wholesale Group ha inoltre autonomamente ritenuto di fornire periodicamente a tutti i propri stakeholder primari e secondari una comunicazione (vedi allegato) contenente tutte le proprie informazioni economico – finanziarie e di corporate governance con l’obbiettivo di offrire la massima garanzia di continuità, affidabilità, solidità finanziaria e organizzativa.